ROMANI… “Se bella vuoi apparire un po’ devi soffrire”

Sara Erzetti
12 febbraio 2015

Dopo l’inizio degli Egizi con l’uso dei cosmetici procediamo ora…

Al tempo dei Romani…

Inizialmente le donne di quest’epoca restarono molto semplici e naturali perchè altrimenti venivano considerate fuoriluogo, quasi derise fino a quando, con il passare del tempo se ne appassionarono.

Le donne di una classe più elevata utilizzavano prodotti più pregiati e curati mentre le altre ciò che la le dava allo stato puro ma l’importante era apparire belle facendo di tutto.

Per ammorbidire la pelle applicavano sul viso il latte d’asina, per apparire molto chiare di colorito usavano imbiancarsi la pelle del viso e delle braccia con biacca (un pigmento bianco di carbonato basico di piombo, ad alta azione coprente considerato irritante e tossico con un uso prolungato) o del gesso; di conseguenza attribuisco loro il detto “Se bella vuoi apparire un po’ devi soffrire”.

Gli occhi, le ciglia e le sopracciglia venivano abbelliti con l’uso del Kajal tramandato dagli Egizi, mentre per le palpebre applicavano della fuliggine; le labbra e le guance, invece, apparivano di colore rosso grazie all’uso della polvere d’ocra.

Sara

Lasciami un commento per dirmi cosa ne pensi :)