OLIO AI SEMI DI LINO – Proprietà & Utilizzi

Sara Erzetti
8 giugno 2016

Ciao a tutte,

rieccomi a parare di un altro olio prezioso per la cura della nostra pelle e dei nostri capelli.

In passato vi ho già parlato delle proprietà e degli utilizzi dell’olio di cocco e dell’olio di mandorle dolci, oggi invece vi parlerò dell’OLIO AI SEMI DI LINO.

semi-di-lino

Lunedì vi ho recensito l’olio per capelli de “I Provenzali” del quale vi lascio qui il link se volete andare a leggere la mia  opinione quindi oggi ho deciso di parlarvi dell’olio in sè così da darvi qualche informazione specifica in più. Ci tengo a precisare che le informazioni riguarderanno solamente l’uso prettamente estetico visto che è l’unico che mi compete, per tutte le nozioni ad uso alimentare consultate un esperto o cercate anche qui sul web informazioni cercando proprietà e utilizzi dell’olio ai semi di lino in cucina o nell’alimentazione.

COS’E’?

L’olio ai semi di lino è un olio ricavato dalla spremitura dei semi del lino che è una pianta erbacea, questi semi vengono spremuti ricavando un olio grezzo che poi viene sottoposto a vari passaggi per essere utilizzato in cucina o in estetica.

Per quanto riguarda l’olio utilizzato in campo alimentare NON utilizzate assolutamente quello venduto in profumeria o in erboristeria a puro scopo estetico ma chiedete e cercate quello per uso alimentare.

PROPRIETA’

  • Idratanti
  • Fortificanti
  • Antiossidanti

 

USO PER I CAPELLI

  • Contro le doppie punte: potete fare sia un impacco solo sulle lunghezze prima dello shampoo che usarlo sui capelli ancora umidi prima di passare all’asciugatura.
  • Antiforfora: fate un impacco prima dello shampoo partendo dalla cute fino alle punte. Distribuite un po’ di prodotto sulle mani e poi massaggiate bene il cuoio capelluto fin che non avrete cosparso il prodotto su tutta la testa, lasciate in posa una ventina di minuti o anche mezz’ora e poi procedete con il vostro shampoo che sarà un prodotto delicato adatto alla vostra cute.

 

USO PER LA PELLE

  • Corpo: applicato dopo la doccia sulla pelle ancora umida e massaggiato bene. Consigliato a chi ha la pelle molto secca, donerà elasticità ed idratazione.
  • Gomiti, ginocchia e talloni: queste sono le zone più secche del corpo applicare qualche goccia su pelle umida e noterete già la differenza.
  • Mani: ideale anche come crema mani, potete sia utilizzarlo da solo applicando qualche goccia e poi massaggiandovi le mani oppure unitelo a un po’ di crema, l’idratazione è altissima e le vostre mani secche vi ringrazieranno.

 

Concludo dandovi qualche dritta sulla conservazione della quale vi ho accennato anche nella recensione.
Si tratta di un olio che tende ad irrancidire velocemente quindi accertatevi che sia conservato all’interno di piccole bottigliette di vetro dal colore scuro inoltre, tenetelo lontano da fonti di calore e dalla luce diretta del sole così da aiutare la conservazione.

Quello per uso alimentare durerà poco, al massimo un mese se conservato bene mentre quello ad uso cosmetico arriva anche ad un anno dall’apertura grazie all’aggiunta di conservanti naturali.

Dico conservanti naturali ma accertatevi che sia un olio 100% naturale perchè in commercio ne esistono di ogni e potete anche incappare in uno poco valido che avrà all’interno conservanti chimici.

Utilizzandolo solo per i capelli sulle punte o sulle lunghezze a mio avviso durerà anche meno di 6 mesi se poi lo applicherete anche sulla pelle finirà ancora prima e quindi non avrete problemi di doverlo buttare via.

 

Spero che questo post vi sia stato utile, se volete conoscere altri oli o avete richieste di post in generale non esitate a scriverlo nei commenti o a mandarmi un messaggio privato sui social quali Facebook, Twitter, Instagram o scrivendomi utilizzando la sezione contattami del menù qui sopra.

Un abbraccio,
Sara

 

Lasciami un commento per dirmi cosa ne pensi :)