DETERGENTI VISO (Parte 2)

Sara Erzetti
13 febbraio 2015

Ciao belle, ecco qui la seconda parte sui detergenti (qui la 1° parte)

STRUCCATORI:  ci sono 3 tipi di struccatori: liquidi acquosi, oleosi, in crema.

Al primo gruppo appartengono le lozioni struccanti abitualmente usate per il contatto occhi e labbra; al secondo gruppo gli oli cremosi, i lipogel struccanti, utilizzati per il “maquillage” pesante da teatro e per rimuovere il mascara più resistente. Il pH di questi prodotti dovrebbe oscillare attorno a 7, essere cioè neutro, per rispetto al pH del liquido lacrimale.

CREME DETERGENTI: La crema detergente è un’emulsione più consistente rispetto ai latti, adatta quindi all’utilizzo professionale (talvolta risulta essere di tipo acqua in olio).

È indicata per la detersione di un viso truccato con cosmetici Waterproof (resistenti all’acqua) o comunque sia, pesanti e coprenti.

Oltre alla capacità struccante, le creme detergenti, associano la capacità di lasciare sulla cute un sottile strato di grasso utile per la protezione da fondotinta, cipria e altro.

Per questo motivo sono anche indicate per pelli alipiche, disidratate e non più giovani.

OLI DETERGENTI: Vengono definiti DETERGENTI PER AFFINITA’ e, la maggior parte delle volte, vengono utilizzati per la detersione del cuoio capelluto.

L’azione detergente delicata svolta da questi oli evita la drastica delipidizzazione della cute e del capello che potrebbe attivare un effetto rebound (rimbalzo), con conseguente ipersecrezione di sebo, oppure, nel caso del cuoio capelluto, una desquamazione eccessiva.

Questa detersione sebofila o “per affinità” è particolarmente indicata in tutti i soggetti allergici ai tradizionali detergenti schiumogeni.

Sara

Lasciami un commento per dirmi cosa ne pensi :)