DETERGENTI VISO (Parte 1)

Sara Erzetti
13 febbraio 2015

Ciao a tutte.

Oggi vi voglio parlare dei vari tipi di detergenti che troviamo e le loro caratteristiche.

Vi dividerò questo post in due parti per non renderlo troppo lungo e pesante (qui la 2° parte).

I SAPONI: rappresentano il tipo di detergente più tradizionale, più usato e di minor costo. Hanno una forte capacità detergente e quindi, oltre allo sporco, asportano anche i lipidi epidermici naturali che rappresentano una difesa per la pelle.

SYNDETS (SAPONI NON SAPONI):  sia i saponi che i syndets si ricavano partendo da sostanze naturali quali i grassi, che vengono poi chimicamente elaborati, così da poter essere considerati prodotti di “derivazione naturale” oppure “semi-sintetici”.

Sono costituiti da una base di tensioattivi* con l’aggiunta di ammorbidenti come i derivati della lanolina** che diminuiscono l’aggressività sulla cute e di conseguenza di essere più delicati rispetto ai saponi.

*sostanze che hanno la capacità di abbassare la tensione superficiale di un liquido agevolando la bagnabilità delle superfici o la miscibilità tra liquidi diversi (es: olio in acqua e acqua in olio).

**cera secreta dalle pelle della pecora e che si ottiene con la lavorazione della lana, ha proprietà idratanti

LATTI DETERGENTI: I latti detergenti, di norma, sono emulsioni fluide (di tipo olio in acqua) e rappresentano la forma più avanzata di detersione cutanea. La formulazione dei latti detergenti si dovrebbe basare su concezioni orto dermiche: gli emulsionanti andrebbero scelti in modo tale da non provocare un eccessivo disordine nelle strutture difensive della pelle e la parte grassa dovrebbe essere costituita da oli dermoaffini.

Ad un latte di base così concepito, si possono aggiungere altri elementi atti a determinare delle funzioni specifiche. Bisogna comunque precisare che l’aggiunta di principi attivi, a causa del breve tempo di contatto tra il prodotto e la pelle, rappresentano scelte di marketing piuttosto che reali soluzioni.

Troviamo comunque latti detergenti a base di:

ESTRATTI VEGETALI LENITIVI, per pelli sensibili e disidratate (calendula, camomilla, malva ecc..)

SOSTANZE SEBOSTATICHE E DERMOPURIFICANTI, per pelli impure e seborroiche (estratti di bardana, betulla, salvia ecc..)

SOSTANZE ANTIOSSIDANTI ED ELASTICIZZANTI, per pelli mature (collagene, burro di karitè, ginseng, mirtillo, ecc) ed altri ancora in base ai vari tipi di pelle.
Sara

Lasciami un commento per dirmi cosa ne pensi :)