COME FARE UNA CERETTA PERFETTA

Sara Erzetti
13 febbraio 2015

Ciao ragazze, in questo post vi spiego un po’ come eseguire una corretta e perfetta ceretta (scusate l’intreccio di parole 🙂 ) anche a casa senza dover per forza correre dall’estetista.

Come avrete letto nel post sulla DEPILAZIONE ED EPILAZIONE, la ceretta fa parte dei metodi di epilazione quindi dove andiamo a rimuovere il pelo con tutta la radice.

La ceretta si divide in due tipi: cera a caldo, ormai sempe più in disuso, e cera a freddo, quella con il classico fornelletto e le strisce per rimuoverla che possiamo fare dall’estetista oppure anche comodamente a casa (risparmiando anche un po’).

IMG_8333

Questo metodo non è difficile come sembra, anzi una volta che si prende la mano diventa davvero una cosa semplicissima e veloce.

-PREPARAZIONE-

Innanzitutto facciamo mente locale di tutte le zone da epilare e iniziamo dalla parte più soggetta ad arrossamenti evidenti come possono essere i “baffetti” in modo che, quando avremo finito anche il resto, la pelle di questa zona si sarà decongestionata e quindi il rossore se ne sarà andato.

La pelle delle zone dove andremo a fare la ceratta dovrà essere perfettamente pulita, priva di creme, oli, make up (se appunto dobbiamo fare i “baffetti”) e quant’altro così da far aderire al meglio la cera.

In estate può essere che la pelle sia umida a causa del caldo e del sudore quindi la cospargeremo con del borotalco così risulterà asciutta e lo strappo sarà efficace.

 

-PROCEDIMENTO-

  1. Passiamo con la mano sulla parte da epilare in modo da posizionare tutti i peli in direzione della crescita per evitare che si spezzino con lo strappo e rischiare poi peli incarniti.
  2. Se abbiamo un fornelletto con la temperatura controlliamo che sia di 80° C, se avete quelli a rullo che si trovano in supermercato sono dotati di una spia che diventa verde quando è pronta (almeno quelli che ho visto in giro). La cera dovrà trasmettere solo un leggero calore e non scottare sulla pelle. Mi raccomando!!!
  3. Preleviamo la cera con la spatola, in legno o metallo (io preferisco quella in metallo) oppure utilizzando l’apposito rullo (dipende sempre da quale utilizzate) e stendiamone uno strato il più sottile possibile seguendo la direzione del pelo usando la spatola leggermente inclinata (45° più o meno per capirci) con una leggera pressione.
  4. Applichiamo la nostra stiscia in tessuto o comunque in un materiale apposito per la cera e che trovate o in rotoli da tagliare o in pacchi già tagliati come quelle che vedete nella foto, la applicate sopra alla cera stesa facendola aderire perfettamente con un rapido sfregamento sempre e solo nella direzione del pelo. Fate attenzione che non ci siano pieghette, deve essere liscia e lasciate in lembo libero sulla parte inferiore per poterla afferrare ed eseguire lo strappo.
  5. Strappiamo!!! Lo strappo deve essere contropelo, ossia nella direzione opposta della stesura di cera e striscia, e deve essere rapido, deciso e il più possibile parallelo alla pelle e NON verso l’alto.

 

Questo è il semplice procedimento, solo nella zona dei “baffetti” la cera va stesa dal centro al lato esterno da un lato e poi dall’altro.

Può, inoltre, capitare che resti qualche residuo di cera dopo il primo strappo ma non preoccupatevi basterà applicare nuovamente la striscia ed eliminare le tracce rimaste.

Se restano dei peletti possiamo tranquillamente rimuoverli con delle pinzette e infina applicare un olio post epilazione per eliminare i residui e lenire la pelle, ricordate sempre di controllare che sia un prodotto privo di profumi.

 

S.O.S CERA CHE NON SI STACCA

In tal caso non entrate nel panico basterà applicare la striscia e strofinarla un po’ di più per scaldare la parte ma non è mai una cosa simpatica quindi per prevenire controllate che la cera, le voste mani e la pelle da epilare non siano troppo fredde.

 

S.O.S PELI INCARNITI

Per evitarli eseguite correttamente i passaggi, non stendete mai contropelo la cera e la striscia e una volta o due per settimana (ma dopo almeno 24 ore dalla ceretta) esfoliate la pelle con scrub delicati con movimenti circolari.

Per concludere ricordatevi di non esporvi al sole o alle lampade solari per almeno 24 ore, così facendo eviterete macchie o irritazioni. Non preoccupatevi se alla fine della ceretta notate la pelle arrossata è normalissimo, non applicateci creme o altri prodotti sempre per 24 ore provate ad idratarla applicando un po’ di olio di mandorle dolci o aloe.

 

Spero questo post vi possa essere utile.. fatemi sapere nei commenti se provate o se avete qualche dubbio o richiesta sarò lieta di rispondervi.

 

Buona giornata,

un abbraccio

Sara

Lasciami un commento per dirmi cosa ne pensi :)